Val d’Aran by UTMB® si prepara a ricevere 4000 corridori

UTMB® International
07/07/2021
2 likes 4 shares

Inizia il conto alla rovescia per l’edizione inaugurale della Val d’Aran by UTMB® – il nuovo evento di trial nel cuore dei Pirenei spagnoli che si terrà il prossimo fine settimana, dal 9 all’11 luglio.

L’evento, che fa parte del Ultra-Trail® World Tour, vedrà la partecipazione di circa 4000 iscritti da 75 paesi diversi, tutti determinati ad affrontare questa sfida nella parte più selvaggia di Pirenei, composta da quattro gare, tutte sold-out, che vanno dalle 100 miglia (162 km) del Tour della Val d’Aran (VDA) ai 15 chilometri del SKY Baqueira Beret (SKY).

Val d’Aran by UTMB® è un evento ispirato alla mitica UTMB® Mont-Blanc, che appartiene alla famiglia degli eventi internazionali di UTMB Group. La prova costituirà il segnale di partenza della stagione di eventi UTMB Group, che includono il ritorno a Chamonix per la UTMB® Mont-Blanc in agosto.

Il presidente di UTMB Group Catherine Poletti dichiara: “Stiamo aspettando tutti con ansia la prima edizione della Val d'Aran by UTMB®: questo evento è ancora più significativo per noi, perché è la prima volta dall’edizione 2019 della UTMB® Mont-Blanc che possiamo stare in presenza e conoscere i corridori di tutto il mondo. Ci auguriamo di poter condividere con loro e con tutta la comunità della Val d’Aran una grande esperienza, dentro e fuori le piste. Di fatto, dagli eventi Thailandia by UTMB® e Panda Trail by UTMB® (China / Sichuan), che abbiamo sostenuto a distanza, sentiamo la mancanza del lato umano dell’esperienza, elemento essenziale secondo la nostra concezione degli eventi UTMB. Come in tutti i nostri eventi, invitiamo tutti i partecipanti ad esplorare la zona con tutto quello che ha da offrire. Inserirsi nella cultura locale e partecipare alle attività turistiche è un modo per sfruttare al massimo questa esperienza e contribuire all’economia locale in modo sostenibile”.

Xavier Pocino, direttore della Val d’Aran by UTMB®, commenta: “Dopo due anni di lavoro molto duro a causa della pandemia, siamo davvero vicini all’inizio della gara. Siamo molto felici di ospitare 4000 runner da 75 paesi qui in Val d’Aran. Questa è una testimonianza della nuova normalità nel mondo del trial e di tutti gli sport all’aria aperta: abbiamo pianificato anche il minimo dettaglio afinché la Val d'Aran by UTMB® sia una grande prima edizione”.

Seguendo la normativa nazionale e locale, la regione ospiterà i corridori internazionali con tutte le misure di sicurezza contro il Covid-19, incluse le regole di pulizia e igienizzazione, utilizzo di mascherine, distanza sociale e protocolli per la gestione dei gruppi, come misure aggiuntive per i punti ristoro e ritiro dei pettorali.

Tra gli iscritti sarà presente la giapponese Kaori Niwa, il cui palmares include un incredibile quarto posto nella UTMB® Mont-Blanc 2017 correndo con un braccio fratturato. Kaori è una delle favorite nella VDA 162 Km - gara spettacolare che vede i partecipanti attraversare l’intera Val d’Aran – e si sta allenando sul territorio per preparare il suo rientro alle competizioni internazionali.

"Sono molto felice di tornare in Europa, nonostante le restrizioni del Covid" - spiega - Gareggiare a livello internazionale significa molto per me. Quando competo con i migliori del mondo o percorro piste difficili ed esigenti, ho bisogno di affrontare il mio limite. È una sensazione molto speciale. Non gareggio a livello internazionale da molto tempo. La cosa più importante è che questa gara mi riporterà al limite". Riguardo al territorio, Kaori commenta : " È un luogo molto affascinante. La parte inferiore del bosco somiglia molto alle montagne giapponesi, ma dall'alto dei 2000 metri è molto diverso. i panorami delle montagne sono fantastiche, ci sono molti fiumi, laghi e fiori meravigliosi che non ho mai visto in Giappone".

Nella competizione maschile, l'atleta locale e Ambassador dell'evento Jordi Granito, terzo nella UTMB® Mont-Blanc enel 2018 e secondo classificato nella Ultra-Trail® World Tour nello stesso anno, conosce bene la regione e spera di occupare una posizione del podio. "La VDA è una gara molto dura, esigente e tecnica. Spero di poterla completare in 23 o 24 ore, procedendo un passo alla volta. Tornerò a correre la mia gara concentrato su me stesso. Ammesso di poter mantenere la mia forza e la mia energia credo di poter aspirare al podio. Ho molto rispetto per una prova con questo tipo di terreno. Son molto emozionato di partecipare alla Val d'Aran by UTMB®"

Altri atleti da tenere d'occhio sono Yeray Durán (ESP), terzo alla Transgrancanaria nel 2013 e secondo alla UTMB® Mont-Blanc, e la svizzera Anna Carlsson, che ha disputato la sua prima gara nel 2017, arrivando terza alla Swedish Alpine Ultra in classifica generale e quarta nella UTMB® Mont-Blanc TDS del 2019.

Familiari, amici, appassionati e fan del trial running potranno immergersi nell'esperienza della Val d'Aran UTMB® attraverso il Trail Festival Baqueira Beret, un festival all:aria aperta che include giochi per bambini e stand commerciali dedicati agli sport open air.

Gli appassionati di tutto il mondo potranno vedere dal vivo le fasi salienti della gara, ogni notte dall'8 all"11 luglio dalle 19.00 CEST sul canale ufficiale YouTube.


Vous pourriez aussi aimer