Event

Una gara mitica, un’esperienza unica

Dal 26 agosto al 1 settembre 2019
Vivi un’avventura straordinaria nel cuore del massiccio del monte bianco 

L’UTMB® è l’evento trail di tutti i superlativi! Un appuntamento da non mancare per i trailers di tutto il mondo. Ogni anno, l’élite mondiale del trail e circa 10 000 corridori appassionati si incontrano a Chamonix per partecipare ad una delle 7 gare dell’evento.

Correre intorno al Monte Bianco significa vivere un’avventura interiore, un’esperienza unica durante la quale ogni partecipante respinge i propri limiti fisici e mentali per arrivare fino al traguardo. Questo periplo straordinario nel cuore del massiccio permette ai trailers di attraversare valli e passi con panorami alpini mozzafiato, unici al mondo.

Partecipando o assistendo all’UTMB® vivi al ritmo del trail in un ambiente di festa in ogni paesino attraversato dalle gare. 2 000 volontari provenienti da 15 paesi e 18 comuni francesi, italiani e svizzeri del Pays du Mont-Blanc contribuiscono al successo dell’evento, supportando i corridori dell’UTMB®. 20 000 supporters vengono ad incoraggiare i loro cari e più di 50 000 spettatori visitano il Salone e partecipano alle varie animazioni in tutti i paesini del Pays du Mont-Blanc.

Appuntamento a Chamonix l’ultima settimana di agosto per vivere live quest’avventura!

L’UTMB®: 1 evento, 7 gare

                 

Historique
Etica
L'ADN de l'UTMB®

L'ADN de l'UTMB®

UN'ORGANIZZAZIONE ORIGINALE

È una particolarita della storia e del successo dell'evento. Da 15 anni, l’UTMB® è organizzato da un'associazione, Les Trailers du Mont-Blanc, e da una srl, Autour du Mont-Blanc.

Per capire questa organizzazione originale, bisogna risalire al 2004 quando furono create contemporaneamente l'associazione “Les Trailers du Mont-Blanc” e la s.r.l. “Autour du Mont-Blanc”, con lo scopo di sviluppare insieme un evento con professionalismo ed entusiasmo, ognuno con le proprie competenze. 

Dal 2004, 15 persone si occupano dell’associazione tutto l'anno, supervisionate da René Bachelard presidente storico dei Trailers du Mont-Blanc e corridore emerito. Nel 2006, le domande d'iscrizione furono 3400 e 2500 concorrenti sulla linea di partenza. In soli tre anni, il numero di concorrenti è triplicato! Di fronte a questo costante aumento, l’Organizzazione decise di proporre le prime iscrizioni solidali per sostenere un'associazione per gara (UTMB® e CCC®). La solidarietà, il rispetto di sè stessi e degli altri e l'equità sono alcuni dei valori fondamentali promossi dall'Organizzazione, per seguire le proprie convinzioni e per progredire. Inoltre, per adattarsi all'evoluzione dell'evento, sono state istituite, in seno all'associazione, diverse Commissioni: la Commissione Ambientale (2006), la Commissione Medica (2007), la Commissione Solidale, la Commissione Percorso e la Commissione Volontari. Ognuna di queste lavora affianco all'Organizzaione nel rispetto dei valori e dell'etica dell’UTMB®.

I pettorali solidali riscontrano un gran successo e dimostrano che il superamento dei propri limiti assume una componente collettiva ed umanitaria. Sensibilizzando i concorrenti attraverso gli Ambasciatori dell'Ambiente e ripristinando i sentieri percorsi dalle gare, la Commissione Ambientale contribuisce in modo duraturo alla protezione del patrimonio naturale del Pays du Mont-Blanc. La Commissione medica, invece, è composta da medici, ricercatori e paramedici che contribuiscono alla costituzione della prima politica della salute alla base del Programma Quartz.  La Commissione ha il compito di accertarsi che la pratica di questo sport rimanga salutare ed equilibrata, organizzando ricerche sulle varie patologie riscontrate dai corridori e migliorando il controllo medico durante le gare. La Commissione Percorso, invece, traccia i percorsi delle gare, i percorsi sostitutivi, la PTL®, ecc, parametri e componenti indispensabili dell’UTMB®.

Tra le azioni intraprese congiuntamente dall’associazione e dall’Organizzazione, l’integrazione e la gestione dei volontari occupano un posto importante. Queste azioni hanno portato alla creazione della Commissione Volontari che collabora con 80 persone, responsabili delle varie postazioni e 2000 volontari affinché l'evento si svolga al meglio. I volontari francesi, italiani e svizzeri si ritrovano tutti gli anni per condividere quest'avventura contribuendo al crescente successo dell'evento. Nel corso delle edizioni, si è costituita una grande famiglia e ogni anno l’associazione e l'Organizzazione invitano i volontari, dopo l'evento, per condividere una giornata di relax insieme. 

Questa cooperazione storica tra i tre paesi si ritrova in seno all'associazione, attraverso una co-presidenza assicurata da Léon Lovey per la Svizzera, Alberto Motta per l’Italia e Yann De Seréville per la Francia.

 

Organizzazione